La Valle Santa - Casale Tancia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Valle Santa

COSA FARE

Conosciuta come la Valle Santa la piana che si estende tra i Monti Sabini ad ovest, i monti Reatini con il Terminillo a est, attraversata dal Fiume Velino e delimitata a nord dai rilievi che la separano dal Lago di Piediluco, deve il suo nome alla frequentazione quasi ventennale di San Francesco che qui compì alcuni dei momenti fondamentali nel suo percorso spirituale edi testimonianza.
Quattro Santuari situati ai quattro angoli della Valle, sono stati i luoghi che hanno visto alcune delle principali azioni profetiche di Francesco.
Poggio Bustone, paese alle pendici del monte Terminillo, con il Convento di San Giacomo primo eremo della valle reatina, in cui il Santo giunse nel 1208. Qui Francesco ebbe I'assicurazione dal Signore che il suo Ordine si sarebbe diffuso in tutto il mondo.
Santa Maria della Foresta, in prossimit di Rieti, n cui Francesco fu operato agli occhi da uno specialista dell'epoca che si trovava proprio a Rieti. All'esterno del santuario si può notare una curatissima vigna, che già dai tempi del Santo era il vanto della Foresta.
Fonte Colombo, invece, si trova a 5 chilometri da Rieti. Francesco vi arrivo nel 1217 e dopo essersi fermato presso una piccola sorgente, chiamò quel luogo proprio Fonte dei Colombi. Qui scrisse la Regola, oggi conservata dall'Ordine Francescano. All'interno di Fonte Colombo si trova anche il Sacro Speco, ovvero una grotta perfettamente conservata dove Francesco amava ritirarsi in solitudine.
Greccio, un villaggio aggrappato lla montagna, con un insediamento di frati in quello che ora è noto come Santuario del Presepe che San Francesco amava particolarmente. In questa piccolo paese ci fu nel 1223 la prima rappresentazione storica del presepe. Tuttora Greccio è considerata la capitale del presepe, ed ogni anno attira centinaia di visitatori.
Nella Valle Santa si snoda il Cammino di Francesco, percorso che collega i quattro Santuari e altri luoghi come il famoso
Faggio di San Francesco in territorio di Rivodutri, con un andamento ad anello che permette di raggiungere e visitare i luoghi francescani della valle deviando dal percorso tra Assisi e Roma.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu